2.8.13

CREDI AGLI AEDI?


C’è chi crea storie
da raccontare al prossimo:
alcuni lo scherniscono,
definendolo mitomane.

C’è chi cerca storie
da raccontare a sé stesso:
altri lo compatiscono,
classificandolo schizofrenico.

C’è chi crea sé stesso
raccontando storie
cercate nel prossimo:
gli stessi lo contemplano,
riconoscendolo autore.  

3 commenti:

orazio ha detto...

Ma affondiamo questi versi nella nostra (a suo modo) teatrale realtà (perdio):
1st stanza=
Marlo (e il canarino a petto nudo);
2nd stanza=
Orlo (e la sua carriera infinita);
3rd stanza=
Vilco (e il suo sguardo malinconicamente amaro).

p.s.
"In the first stanza we can say that Shakespeare..."

This comment is dedicated to Mrs.Carmelita Flocco alias Blocco.

Anonimo ha detto...

Eh eh, sai che questa tua "esegesi delle fonti" non mi dispiace affatto? Anche se debbo farti un duplice appunto: eccedi, direi, in ingenerosità nella seconda stanza almeno quanto in generosità nella terza. Tutto sommato, me sa che stavolta 'a mejo è stata 'a prima, che dici? Teribbile proprio...
http://www.youtube.com/watch?v=nHvNKtuMGjQ

Vilco che, ricordiamo, era una cuore (vanamente) speranzoso nella circostanza dei festeggiamenti


Anonimo ha detto...

P.P.S.

Non dimentichiamo, ad ogni modo, di fare un comparison between...

Vilco che, per la cronaca amarcord, nel secondo quadrimestre della V ginnasio, sfoggiò un'ottima progressione nella materia della suddetta Carmencita, già autrice dell'intramontabile Sing and learn: 7, 7, 4, 0